RiArtEco Prima pagina

ATTENZIONE POSTICIPO DI RIARTECO 2021

Cari Ecoartisti,
Per ottimizzare il tour previsto abbiamo deciso di sospendere l’attuale pianificazione e prorogare i termini per le adesioni, con alcune modifiche della struttura del tour in presenza che non partirà a maggio, come inizialmente previsto, ma spostato con inizio ad agosto. Tali cambiamenti sono dovuti all'evolversi della situazione epidemiologica del Covid-19 e alle oggettive difficoltà che ne derivano per l'organizzazione di attività legate al mondo dell'arte. Siamo comunque, anche in questo frangente, al lavoro per proporvi iniziative molto allettanti, come sempre negli anni passati, con una nuova pianificazione e le opportune integrazioni al regolamento, che troverete di sicuro interesse. Tenete quindi pronte le opere realizzate e se siete ancora in fase di creazione, avete del tempo extra che potete utilizzare per questo fine.
Nel frattempo per chi ha completato l'opera/e con le quali intende partecipare (massimo due opere come definito nel precedente regolamento) può iscriversi alla galleria virtuale di Riarteco, al costo di 50 euro, inviando le immagini a movimento.riarteco@gmail.com (quota che sarà considerata come anticipo della mostra in "presenza") e solo quando sarà pubblicato il nuovo regolamento e definite date e sedi perfezionare l'iscrizione.

Errata email: abbiamo corretto l'email per ricevere le iscrizioni è movimento.riarteco@gmail.com

Locandina 2021

Locandina 2021

Chi siamo

“RiArtEco” in programma per l'anno 2021, intende sottolineare come i rifiuti oltre ad essere raccolti, debbano essere sempre più “riconosciuti”  quali importanti risorse che possono acquisire un valore economico, attraverso il recupero ed il riutilizzo dei materiali, ed una valenza creativa, mediante il riciclo artistico o la realizzazione di opere di eco-design.
L’iniziativa artistica proposta, impostata sui principi del riciclo e del recupero, va oltre l’ aspetto estetico, in quanto portatrice di segni, codici, valori che richiamano a un impegno etico-sociale, che punta a responsabilizzare i singoli cittadini ad una maggiore partecipazione alle scelte collettive che hanno impatto sul benessere e stato di salute della collettività.

RiArtEco, mostra collettiva itinerante da quest’anno è anche virtuale attraverso la realizzazione di una galleria d’arte che sarà accessibile e visitabile attraverso internet che verrà pubblicizzata anche nel mondo della scuola per invitare i giovani alla visita virtuale.
RiArtEco lavora tutto l'anno per sensibilizzare i Comuni e i cittadini a ridurre gli sprechi e a consumare meno.
Le opere saranno pubblicate nel catalogo della mostra che verrà distribuito gratuitamente durante gli eventi (due copie saranno date agli artisti partecipanti al momento della restituzione delle opere).

Una “gara espositiva” di opere d’arte realizzate con rifiuti e scarti organizzata per la prima volta a Firenze nel 2005. Anno dopo anno ha allargato i propri orizzonti, portando in esposizione un numero sempre più considerevole di artisti e toccando molte città d’Italia.Ogni edizione ha visto il coinvolgimento dei Comuni, Province e Regioni che hanno dato concessione gratuite delle sedi espositive, patrocini e supporto per l'ufficio stampa.

RiArtEco con il riconoscimento al rifiuto, si rivolge all'arte, all'architettura ed al design ecologico. Gli artisti possono partecipare presentando una o due opere realizzata/e tramite il riutilizzo di materie e oggetti oppure manufatti che possano contribuire ad alleggerire la società dai rifiuti. Ogni opera potrà essere creata sia con materie prime non tossiche, sia con le cosiddette materie seconde, ovvero materiale da smaltire come rifiuto.
Da quest’anno apriamo una nuova sessione dedicata ad opere multimediali (cortometraggi).

Sedi e date tour 2021: da finalizzare

Regolamento 2021 e modulo

Solo modulo iscrizioni

Eventi

Poster Inaugurazione

Petizione

Il Movimento RiartEco, da sempre impegnato a diffondere i valori dell'arte in difesa dell'ambiente e della salute collettiva attraverso il riuso e il riutilizzo rifiuti, gli scarti, per la conversione ecologica, sociale e culturale dei nostri stili di vita, e con il sostegno della Fondazione Omiccioli, dedicata alla memoria di Alfonso e Giovanni Omiccioli esponenti della corrente artistica della Scuola Romana, promuovono una petizione per proteggere e salvaguardare l'Arte e, in generale il mondo della Cultura, nelle sue differenti componenti, dalle conseguenze dirompenti del Covid-19.

Leggi l'articolo

Banner 2020